10 Regole per il Marketing e la Crescita del vostro Negozio

Da gestore di una piccola impresa con un negozio fisico, può essere facile rimanere impelagati in un brutto periodo poco fruttuoso e quindi sentirsi frustrati quando le vendite vanno al ribasso oppure non avete molta clientela che viene nel vostro negozio.

In periodi come questi vi farebbe piacere consultarvi con degli esperti del settore che possano aiutarvi a rilanciare la vostra impresa nel giro. Anche se è solo un piccolo consiglio che può aiutarvi a rimettervi in gioco. Fortunatamente per voi, ho raccolto dieci consigli per questo preciso scopo.

Di seguito troverete dieci consigli dalle personalità più rinomate del settore della vendita al dettaglio, e del branding, tutte racchiuse in questo post. Questi esperti sono stati abbastanza gentili da rispondere alla mia domanda:

 

“Quale è la prima cosa che i venditori al dettaglio possono fare per implementare il mercato del proprio negozio fisico?”

I consigli e le indicazioni contenute in queste risposte rispondono a molto, ma funzioneranno solamente quando vi deciderete di metterle in azione

Adesso tuffiamoci dentro:

 

#1 Date alla gente un motivo per venire nel vostro negozio

“la prima cosa che i venditori al dettaglio possono fare per implementare il mercato del loro negozio fisico è quello di dare alla clientela un motivo per recarsi fisicamente al loro negozio. Ho visto negozi che ospitavano eventi esclusivi, oggetti a tiratura limitata e disponibili solo in un posto specifico, oppure coupon online da usare solamente nel  proprio negozio fisico”

#2 Focalizzatevi su Come vendendere ciò che vendete

“Ipotizzare che a nessuno serva ciò che state vendendo probabilmente è perché è proprio così. In poco più di 25 anni siamo passati da un’ economia basata sulla scarsità di merci e servizi ad una che offre un’ inimmaginabile abbondanza. C’è davvero poco che tu possa vendere senza che sia possibile reperirla altrove. Focalizzatevi invece su COME vendere quello che vendete. Differenziate completamente l’ esperienza di acquisto per la vostra clientela, e fate in modo che sia memorabile. I prodotti vanno e vengono ma ci sarà sempre mercato per una clientela soddisfatta con l’ esperienza che hanno avuto”

#3  Ponete attenzione ai dettagli

“Porre attenzione ai dettagli significa creare l’ esperienza di vendita per la propria clientela pianificandola ad hoc. Non lasciando nulla al caso aiuterà a portare alla vita il vostro brand in ogni singolo dettaglio, dandovi così l’ eccellenza in ogni espressione od interazione con la clientela

#4 Non smettete mai di ricercare

“Mai fermarsi con la ricerca, sulle tue vendite – o la mancanza di esse- sui giorni precedenti o addirittura gli anni precedenti. Ricercate le vendite del vostro inventario. Cercate la vostra concorrenza e cercate cosa vuole la loro clientela. Cercate i vostri clienti ed i clienti che volete guadagnarvi. Cercate per i vostri dipendenti prima di assumerli, o cercate le tecniche di vendita e l’ assistenza clienti per aiutare la clientela. La lista può proseguire a lungo… ma in sintesi, fate sempre delle ricerche su come poter implementare le vostre vendite, il  vostro marketing, il vostro merchandising, i vostri dipendenti ed anche voi stessi. Mai fermarsi con la ricerca”

#5 Motivate la clientela a prendere parte all’ azione

“Lo shopping festivo è caratterizzato da una sensazione di urgenza. I clienti hanno poco tempo per fare le loro liste di regali e controllare che abbiano comprato tutto. E’ un periodo unico per allettare la clientela con oggetti che sono confezionati proprio per questo periodo dell’ anno. Potresti avere in inventario quindi oggetti esclusivi per lo scopo, ad esempio gift set (tipo sapone da bagno e prodotti per il corpo), collezionabili ad edizione limitata (ad esempio oggetti della Build-a-Bear workshop a tema Disney o Marvel)oppure collaborazioni ad edizione limitata (come Bauble Bar x Antrhopologie). Assicuratevi che i clienti abbiano questa sensazione di aver poco tempo a disposizione, così che essi siano motivati ad attivarsi . Finchè il vostro brand manderà un messaggio chiaro ai clienti che li metterà nella posizione di essere li e sentirsi stressati dall’ opportunità di non poter comprare l’ oggetto in un secondo momento, o di non poterlo comprare in quelle condizioni. Questa è la chiave”

#6 Siate rilevanti localmente

“Essere rilevanti nella vostra area è importante poiché i commercianti devono essere familiari con le comunità dove operano. Questo aiuterà il marketing e favorirà l’ arrivo di idee che organicamente abbiano senso per la comunità di persone locali”

#7 Praticate lo “Shoppertainment”

Dovrete ospitare un evento maggiore ed almeno due o tre eventi minori nel vostro negozio ogni mese. Un evento maggiore è ciò che costruisce il traffico e riempie il vostro negozio con clientela. Non confondete un grande evento con qualcosa che richiede molto tempo per essere pianificato. Uno show di moda può essere impegnativo ma non è un evento maggiore se non attrae potenziali clienti che non solo partecipano ma comprano una volta che sono li.

Un evento minore invece può essere pianificato di sabato, dove ci saranno molte dimostrazioni o piccoli corsi su qualche argomento. Sono un buon modo per attrarre clientela al negozio senza perdere molto tempo nella pianificazione. Se il concetto di eventi e promozioni ti è nuovo, inizia allora con un evento maggiore ed uno minore ogni mese. Se stai già ospitando eventi su una base regolare invece puoi aggiungerne altri per come ti viene comodo fare.

# 8 Non giocatevi solamente la carta della “piccola impresa”

“Non contate solamente sul fatto che essere una piccola azienda sia un motivo per comprare da voi. Il mio motivo preferito è : fornire oggetti unici, ben costruiti  e limitati”

#9 Connettete l’ Online con l’ offline

“Con tutto lo scibile umano a portata di mano, il compratore di oggi è più consapevole che qualsiasi altro momento storico. Per invogliare questi compratori e facilitargli le spese non programmate, è  importante che il venditore gli provveda un ricco accesso alle informazioni dei prodotti, e specialmente provvedere una prova sociale per gli acquisti nel negozio, come rendere disponibile una sezione per le recensioni dei prodotti disponibili nel negozio. Mentre molti compratori usano strumenti digitali per il pre-shopping, la maggior parte rimane comunque propensa a completare la transazione nel negozio. Quando il venditore pensa al proprio marketing digitale, non dovrebbe pensare solo a catturare acquisti online. Provvedere un ottimo servizio per trovare la locazione dei negozi, dare un’ accesso in tempo reale all’ inventario ed avere un buon piano di SEO locale sono in genere i punti chiave nelle attività digitali per ogni possessore di un negozio fisico.” Ovviamente in merito a questo punto vi rimandiamo al sito www.bemall.it

#10 Raccontate una storia visuale

“Se sei in una destinazione popolare del traffico pedonale, create delle grandi vetrine che raccontino una storia e la raccontino bene. Le vostre vetrine devono essere un invito per i passanti. Una vetrina ben strutturata incoraggia l’ impulso a fermarsi e attira la curiosità del cliente.

 

Siete pronti ad entrare in azione?